Cultivar

Coratina

E’ di media vigoria, alquanto assurgente, con portamento espanso.
Caratteristiche bio-agronomiche e produttive

E’ parzialmente autosterile. Sensibile alla rogna e al cicloconio, le drupe risultano poco recettive alla mosca e alla tignola. Le olive di pezzature superiore vengono destinate al consumo diretto in verde.
Considerazioni pratiche
Cultivar di pregio grazie ad alcune peculiarità quali:
a) buona produttività;
b) elevata resa in olio;
c) ottime caratteristiche organolettiche dell’olio.
Questo giustifica l’incremento della sua diffusione.
Frutto
Sono di medie dimensioni variando da 3 a oltre 4 grammi. E’ obovato, leggermente asimmetrico. La resa in olio è in media del 20%.
Fioritura
Contemporanea alle cv Cellina barese, Ogliarola barese, Termite di Bitetto.
Caratteristiche organolettiche dell’olio
Profumo, Fruttato di oliva acerba, Gusto Amaro accompagnato da un buon piccante, con piacevoli sensazioni di foglia e carciofo che conferiscono un carattere robusto. Dopo alcuni mesi perde l’amaro e parte del piccante, diventando armonico e quindi ricercato.

Frantoio

Originaria della Toscana, si è diffusa in tutta Italia e in quasi tutte le zone Olivicole del mondo. La coltivazione così estesa è legata alla elevata e costante produttività di questa, ma, soprattutto, alla riconosciuta qualità dell’olio.

Vigoria media, con portamento espanso rami fruttiferi sottili e penduli, densità media della chioma.
Caratteristiche bio-agronomiche e produttive
E’ autofertile, si avvantaggia della impollinazione incrociata (Leccino, Maurino, Pendolino). La maturazione è scalare e tardiva. Le produzioni sono complessivanmente buone e costanti. Risulta sensibile al freddo, alla rogna e al cicloconio.
Frutto
Di dimensioni medio piccole (peso medio di poco superiore a 2g), di forma ovoidale allungata, la resa in olio varia tra il 17%-20%.
Fioritura
Contemporanea alle cv Coratina, Termite di Bitetto e Carmelitana.
Caratteristiche organolettiche dell’olio
Gusto pregiato, fine, sapido, aromatico.

Ogliarola del Bradano

Vigoria media, con rami fruttiferi penduli, chioma mediamente folta.
Caratteristiche bio-agronomiche e produttive
E’ praticamente autofertile, sensibile alle gelate, alla rogna e alla mosca, mentre sembra resistente al cicloconio. La produttività è buona ma alternante. L’inoliazione è tardiva e scalare. Molto rinomato è il suo olio per il gusto particolarmente dolce.
Considerazioni pratiche
L’entrata in produzione precoce e la buona produzione non compensano due aspetti negativi della cultivar: alternanza di produzione e inoliazione tardiva (fine novembre), tanto che le superfici sono in flessione.
Frutto
Peso medio di poco superiore a 2g, di forma obovata e leggermente asimmetrica, la resa in olio è elevata variando dal 20% al 25%.
Fioritura
Contemporanea alle cv Coratina, Mele, Cellina barese, Termite di Bitetto.
Caratteristiche organolettiche dell’olio
Profumo : fruttato, intendo di oliva e di altra frutta di tipo maturo.
Gusto: evidente la presenza e la persistenza al gusto del piccante con note gradevoli di mandorla, pomodoro e mela.